Crioterapia

Nelle tabelle seguenti riportiamo le patologie che possono essere trattate con crioterapia.

Tabella A - Crioterapia come trattamento di scelta
  • Cheratosi attiniche
  • Cheratosi seborroiche
  • Lentigo senile benigna
  • Lesioni produttive di origine virale (verruche e condilomi)
  • Papule e noduli dell'acne
  • Nodulo della leishmania
  • Lichen del cavo orale
  • Leucoplachia
  • Eritoplasia di Queyrat

Tabella B - Crioterapia come trattamento obbligato
  • Lesioni cutanee nei bambini (verruche volgari e piane)
  • Verruche periungueali nel bambino e nell'adulto
  • Pazienti portatori di patologie (allergici, cardiopatici, diabetici)
  • Pazienti con idiosincrasia all'anestesia
  • Pazienti che assumono anticoagulanti
  • Pazienti con lesioni multiple disseminate
  • Sedi in cui l'escissione seguita da sutura non √® facilmente praticabile
  • Sedi cutanee con scarsa disponibilit√† di "stoffa di riserva" (apice della piramide nasale, ali del naso, canto palpebrale interno)

Tabella C - Crioterapia come trattamento alternativo
  • Adenoma sebaceo
  • Angiomi maturi iperplastici
  • Tumori benigni della cute e delle mucose
  • Tiloma
  • Verruche e condilomi. Mollusco contagioso
  • Alopecia
  • Mucocele
  • Granuloma teleangectasico
  • Cheratoacantoma
  • Cheloidi
  • Dermatofibroma